Scariche diarroiche gialle


  1. Come combattere la diarrea con rimedi naturali
  2. Feci verdi: cause
  3. Account Options

Diarrea Gialla: quali sono le cause? Scariche diarroiche di colore giallastro possono presentarsi negli stati patologici che interferiscono con il normale. Si parla di diarrea gialla per riferirsi a varie emissioni di feci (almeno tre scariche al giorno), liquide o semiliquide, di colore giallastro più o meno intenso. Feci gialle o giallastre: cause. Quando il riscontro è occasionale e soprattutto non è associato ad altre manifestazioni cliniche (diarrea, nausea, vomito ecc.). Se le scariche di diarrea sono molto frequenti, potete ricorrere a farmaci specifici, indicati dal vostro medico (Dissenten è uno dei più noti). Non è.

Nome: scariche diarroiche gialle
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 22.47 MB

La diarrea cronica è invece caratteristica di molte patologie gastroenteriche che presentano stati infiammatori, come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa, la celiachia , la Sindrome dell'intestino irritabile, etc.

Comune nelle patologie gastroenteriche è una riduzione dell' enzima lattasi conseguente alla difficile digestione di alimenti che contengono lattosio zucchero del latte. Tuttavia, non tutti i latticini o formaggi lo contengono: il Grana Padano DOP ne è naturalmente privo , nonostante sia un concentrato di nutrienti del latte.

Questo disturbo deve il suo nome alle frequenti infezioni batteriche che si possono contrarre durante i viaggi in paesi dove le precauzioni igieniche sono meno osservate e la contaminazione di cibo e bevande è più frequente.

È importante individuare quanto prima la causa della diarrea per definire una terapia mirata. Sarà pertanto necessario sospendere i cibi o i farmaci individuati come possibili cause del disturbo, reintegrare liquidi e minerali elettroliti , modificare l'alimentazione, che dovrà essere priva o a ridotto contenuto di lattosio e fibre verdura, frutta, cereali integrali, etc.

Come combattere la diarrea con rimedi naturali

La diarrea cronica è invece caratteristica di molte patologie gastroenteriche che presentano stati infiammatori, come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa, la celiachia , la Sindrome dell'intestino irritabile, etc. Comune nelle patologie gastroenteriche è una riduzione dell' enzima lattasi conseguente alla difficile digestione di alimenti che contengono lattosio zucchero del latte.

Tuttavia, non tutti i latticini o formaggi lo contengono: il Grana Padano DOP ne è naturalmente privo , nonostante sia un concentrato di nutrienti del latte.

Questo disturbo deve il suo nome alle frequenti infezioni batteriche che si possono contrarre durante i viaggi in paesi dove le precauzioni igieniche sono meno osservate e la contaminazione di cibo e bevande è più frequente. È importante individuare quanto prima la causa della diarrea per definire una terapia mirata.

Ma il colore dipende molte altre volte da particolari malattie o disturbi di cui è affetto l'organismo, oppure da temporanee circostanze; mi pare utile fare alcuni cenni in proprio in base al colore. Leggi anche: L'esame macroscopico e l'esame microscopico delle feci rilevano, attraverso l'analisi di un campione, patologie dell'apparato intestinale. A questo proposito ci sono da fare alcune considerazioni.

Feci verdi: cause

Feci nere Le feci sono nere di colore piceo se è in atto un sanguinamento in qualche tratto del tubo digestivo superiore, un sanguinamento nella parte "alta" esofago, stomaco, duodeno che dà feci nere e molli o liquide melena se si tratta di sanguinamento massivo, mentre si presenta con feci nere ma meno molli se è meno massivo oppure nere solide e formate se invece l'emorragia è meno grave o in via di risoluzione.

Possono essere anche chiare, lucide ed untuose per presenza aumentata di grassi cosiddetta steatorrea , come nella insufficienza pancreatica, oppure nel malassorbimento come nella celiachia.

Ma il colore giallo appare anche in feci molli o nella diarrea. Conseguentemente tali sostanze proseguono invece, anche per la presenza di un accelerato tempo di transito, sulla via del colon col risultato di permeare del loro colore verde le feci.

Infine, un'altra proprietà è l'odore. L'odore delle feci è dato infatti dai gas che si producono nell'intestino, soprattutto nel crasso, in seguito alla fermentazione dei carboidrati, alla putrefazione delle proteine e alla trasformazione degli acidi grassi a catena lunga in acidi grassi a catena corta, tra loro in mescolanza.

Inoltre, nella maggior parte dei casi, non dovrebbero essere usati nei bambini. Al di sopra dei tre mesi di età, se il pediatra lo ritiene utile, possono essere usati medicinali a base del principio attivo racecadotril combinato con le soluzioni reidratanti per bocca al fine di prevenire la disidratazione.

Account Options

La loperamide è il principale farmaco antidiarroico utilizzato. Oltre alla loperamide è disponibile un altro farmaco antidiarroico, il racecadotril, che agisce riducendo la quantità di acqua prodotta dall'intestino tenue. Antidolorifici Gli antidolorifici come, ad esempio, il paracetamolo o l'ibuprofene, non curano la diarrea ma possono contribuire ad alleviare la febbre e il mal di testa che a volte si accompagnano ad essa.

Prima di prenderli è bene rivolgersi al proprio medico curante, o al pediatra se il malato è un bambino, che valuterà se siano necessari, o meno, e indicherà in quali dosi e per quanto tempo utilizzarli. È comunque consigliabile leggere attentamente il foglietto illustrativo presente nella confezione per avere informazioni utili sulle eventuali controindicazioni o effetti indesiderati che potrebbero verificarsi.

Antibiotici Gli antibiotici non sono raccomandati per curare la diarrea se la sua causa è sconosciuta. La cura comprenderà la somministrazione di liquidi e sostanze nutritive direttamente in vena via endovenosa.

Vaccinazione contro il rotavirus Il rotavirus è un virus che provoca comunemente la diarrea nei bambini. Esiste un vaccino che aiuta a proteggerli contro il rotavirus ed è disponibile in Italia su base volontaria. È somministrato in forma liquida nella bocca del bambino.

Hai letto questo?SCARICHI GUZZI V35