Come faccio a scaricare google play


Accedi alla sezione App del tuo dispositivo. L'app si aprirà: potrai cercare e consultare i contenuti da. Il Google Play Store, devi sapere, non è un'applicazione come tutte le altre e non Per scaricare Link2SD sul tuo smartphone/tablet, collegati al sito Internet. Scoprite con la nostra guida come installare il Play Store su qualsiasi l'app di Google è già installata e quindi valida solo per aggiornare il Play Store il Play Store da PC o Mac dovrete scaricare l'apk dell'ultima versione.

Nome: come faccio a scaricare google play
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 44.24 MB

Tramite lo store è facile cercare ed installare app sul proprio dispositivo. In genere il Play Store è installato di fabbrica sulla stragrande maggioranza dei dispositivi con il sistema di Google. Questa procedura è fattibile anche per i dispositivi Amazon che hanno sistema operativo Fire OS, che comunque è basato su Android.

La migliore fonte degli apk ufficiali del market di Google è il sito APKMirror, che è anche una fonte di apk aggiornati, controllati e verificati. Per scaricarla, basta 1 cliccare sulla freccia rivolta verso il basso a fianco della scritta Google Play Store Cliccando su una qualsiasi versione del Play Store o del Play Services, se sarà disponibile una nuova versione, comparirà la scritta colorata in rosso "There's a more recent version available below!

Questa procedura è quindi consigliata solo a chi ha malfunzionamenti derivati dalla versione vecchia del Play Store e per chi ne è sprovvisto.

A questo punto vediamo come scaricare Play Store per Android Scarichiamo sul nostro dispositivo i file APK e provvediamo a spostarli nella memoria dei file di sistema. Troviamo la release più aggiornata qui com.

Si aprirà una finestra in cui dovremo selezionare Modifica, accanto a Permessi. Selezionare OK. In questo modo non solo sarà possibile scaricare le app presenti sullo store di Google, ma anche sfruttare tutti i servizi di sincronizzazione in cui è necessario inserire l'account Google. Durante la nostra prova tutte le feature hanno funzionato a dovere, ad eccezione di uno strano bug riscontrato: tutte le volte che abbiamo visualizzato la schermata dei Google Play Services su Play Store, lo store è andato in crash.

Lo strumento, inoltre, inserisce i Play Services all'interno delle app installate nel sistema, quindi possono essere gestiti in caso di malfunzionamenti, mentre nelle Impostazioni comparirà una riga dedicata all'account Google.

In più, nel nostro caso la funzione Google Play Protect prevista per i dispositivi certificati Google si è attivata correttamente, mentre per chi non riuscisse ad attivarla c'è una procedura più lunga e laboriosa da seguire per riuscirci.

Gli errori dello store Google Play contengono in genere numeri casuali generati durante il tentativo di scaricare app dallo store. Potrebbero essere dovuti ad aggiornamenti dello store o a problemi della cache di Google, dei dati archiviati e degli account di Google. Cancellare la cache dello store Google Play Aprire il menu Impostazioni nel dispositivo.

Passare a App o a Gestione applicazioni. Scorrere fino a Tutte le app e quindi scorrere verso il basso fino all'app Store Google Play. Aprire i dettagli dell'app e toccare il pulsante Forza arresto.

Toccare il pulsante Cancella cache. Provare a scaricare di nuovo l'app.