Come scaricare i podcast


  1. Podcast e audiolibri su RaiPlay Radio
  2. Scaricare o iscriversi a un podcast
  3. Account e pagamenti
  4. Podcast: le migliori app per cercarli e ascoltarli

una singola puntata: fai clic sul pulsante Ottieni, vicino alla puntata. I podcast ricordano molto il genere radiofonico, o anche programmi televisivi di cui c'è la possibilità che sia visto nello schermo o ascoltato solo. Con la guida di oggi, infatti, ti spiegherò come scaricare podcast Rai sia da computer che da smartphone e da tablet. Accedendo al portale ufficiale di Radio Rai. come potete vedere sono 3 puntate (in parole povere sono 3 file audio da scaricare). podcast no itunes (1). Cliccando su “Vedi in iTunes” si apre.

Nome: come scaricare i podcast
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 20.81 MB

Podcast: le migliori app per cercarli e ascoltarli Sfoglia gallery 7 immagini Contributor 17 Oct, Dalla politica alle serie tv: i podcast vivono la loro seconda giovinezza. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti.

E anche le serie tv vi attingono: Homecoming, la nuova produzione di Amazon Prime Video con Julia Roberts è stata ispirata da un podcast molto popolare , segno che il genere gode di ottima salute.

Ma come fare a cercare i podcast giusti e ascoltarli? I podcast vanno cercati per nome o selezionati, in base ad argomento e numero di raccomandazioni, ma Stitcher ci aiuta anche a trovarne di nuovi anche sulla base delle nostre preferenze.

Perché ci piace: in homepage ci accolgono i podcast più interessanti del momento. Quasi tutti in inglese, ma la selezione merita.

Scarica anche:PODCAST RAI SCARICARE

Propone una grafica accattivante e permette di ricevere notifiche per ogni nuovo podcast disponibile. Tra le sue funzioni principali, consente di creare una coda di riproduzione, cambiare la velocità di riproduzione e gestire le preferenze audio.

Podcast e audiolibri su RaiPlay Radio

Inoltre, è disponibile anche in una versione Web con una prova gratuita di 14 giorni. Overcast iOS : è disponibile gratuitamente e si presenta come un potente ma semplice lettore di podcast.

È compatibile con Apple Carplay. Autore Salvatore Aranzulla Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia.

Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero.

Scaricare o iscriversi a un podcast

È il fondatore di Aranzulla. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.

Potrebbe piacerti:SCARICARE PODCAST DEE GIALLO

In una parola, se non ci fossero gli MP3, in grado di comprimere un file originale da 40 MB in uno 10 volte più leggero da 4 MB , non esisterebbero i contenuti multimediali su Internet. Per questo motivo, i primi podcast hanno interessato esclusivamente il mondo dell'audio.

Si tratta dell'identico concetto visto per i cugini file audio, applicato ai file video. E i software per la loro riproduzione sono gli stessi adatti ai podcast, solo dotati di un visualizzatore delle immagini. Come si creano La tecnologia che permette la creazione di podcast non solo permette di ricevere e ascoltare programmi radio ovunque, ma consente anche a chiunque di condurre e proporre sul Web la propria trasmissione, basata su contenuti ideati e prodotti in casa.

Per poterlo fare servono solo un PC, un paio di software freeware specifici per la creazione del podcast, una buona connessione a Internet e soprattutto…le idee chiare su cosa dire. Procediamo con ordine.

Account e pagamenti

Trattandosi di file audio, occorre possedere un microfono da collegare al PC e un software di registrazione per creare i file sonori digitali. Microfoni da pochi euro e il registratore di suoni di Windows Start, Programmi, Accessori, Svago sono più che sufficiente per cominciare. Si inserisce il microfono nel connettore mic-in o il registratore nel line-in della scheda audio, e si procede alla registrazione.

Se poi volete aggiungere alla voce anche altri effetti o semplicemente una colonna sonora, allora dovrete pensare anche a un software per l'editing dei vostri file. Quando la vostra trasmissione è pronta, ovvero vi soddisfa, per renderla disponibile agli altri navigatori occorre un sito su cui pubblicarla.

Dunque, si tratta di capire su quale sito e come si fa a pubblicare un podcast. Come accade per i blog, vi sono diversi siti che possono ospitare il vostro podcast.

Podcast: le migliori app per cercarli e ascoltarli

Alcuni li abbiamo già visti podcast. Ma ovunque scegliate di pubblicare, occorre un altro passaggio fondamentale per rendere possibile ai navigatori di tutto il mondo l'ascolto dei vostri programmi, ovvero trasformare il vostro file audio in un feed RSS.

Anche per i podcast, serve questo passaggio per rendere fruibile un semplice file audio o video sul Web. Per farlo bisogna conoscere il linguaggio XML, e impostare un tag specifico per ogni contenuto del vostro file.

Oppure, è possibile andare a caccia di un programma in grado di effettuare la conversione automaticamente. Un ottimo sito per approfondire questo argomento e per trovare tutti gli strumenti software necessari alla creazione di un podcast è www. La strada per il successo Per creare un podcast di successo bisogna prima di tutto avere molta fortuna.

Innanzitutto, scegliete una directory frequentata, ovvero pubblicate i vostri podcast su siti conosciuti. Se conoscete l'inglese, chiedete ospitalità a una directory internazionale che vi garantisca più visibilità.